> storia

 

Sisto Pigliacelli nasceva il 2 maggio 1905 ad Alatri e, dopo aver inizialmente aiutato i genitori, diventava commerciante di cereali e bestiame. Si muoveva con un carretto per raggiungere i mercati e consegnare le merci ai compratori abituali. Sisto non lo sapeva ma, così facendo, stava movimentando non solo le merci che trasportava, pure il futuro della famiglia in ragione della crescente fiducia che gli veniva accordata. Il 24 settembre 1932, festeggiava la nascita del primogenito Romano che dopo la fine della seconda guerra mondiale, iniziava ad aiutare il padre, seguito a ruota dal fratello Elio.

I frutti di un lavoro svolto con tanto scrupolo e serietà, si materializzavano nel primo mezzo meccanico per il trasporto, acquistato con tanti sacrifici fatti e da fare per onorare la firma sulle cambiali che sancivano quella compravendita. La ricostruzione della Ciociaria e delle altre province italiane, si muoveva sulle poderose ruote degli autocarri e delle corriere e sulle ruote meno grandi ma non meno generose dei mezzi dei piccoli trasportatori. Il 27 agosto 1952, nasceva Augusto Pigliacelli, terzogenito di Sisto.

Romano Pigliacelli prese la patente di guida per autocarri e andò a fare l’autista. L’autostrada del Sole ancora non esisteva e i viaggi degli autotrasportatori si trasformavano in estenuanti avventure sulle lunghe strade statali italiane. In società con il fratello Elio comprò il primo mezzo; Romano ed Elio si dimostravano ottimi autisti ma, soprattutto, mostravano precisione nell’annotare con scrupolo i tempi dei percorsi e si distinguevano per una puntualità proverbiale che conquistava sempre maggiori clienti. Romano ed Elio lavorarono insieme per un anno. Dopodiché visto che il lavoro andava bene pensarono di comprare un altro mezzo e di assumere due autisti in modo da formare due equipaggi, Il 6 giugno 1962, si inaugurava il tronco Roma-Frosinone dell’Autostrada del Sole e il casello del capoluogo, apriva una nuova era per gli autotrasportatori della provincia e una svolta socio-economica per la Ciociaria.

Romano ed Elio arrivavano a macinare ciascuno oltre 250.000 chilometri all’anno. Si poteva investire per puntare a nuovi clienti e si mirava in alto pensando all’esercito di autocisterne che si incrociavano sulle strade di quell’Italia del boom economico con i palazzinari che, nelle grandi città, tiravano su interi quartieri. Nasceva una piccola flotta e, da imprenditori-autisti, i due fratelli partorivano tabelle di marcia perfette poiché conoscevano ogni segreto del settore e, dopo aver scelto gli autisti migliori, iniziavano a formare una nuova leva di guidatori, tenendo sempre con i dipendenti un affettuoso ma ferreo rapporto di reciproca stima e rispetto. Alla fine degli anni sessanta, i Pigliacelli aveva creato dal niente una delle maggiori imprese di autotrasporto della provincia di Frosinone.

Sei qui: Home Azienda Il Gruppo Storia